Via Aldo Fedeli 40A, 37132 Verona
045 8922166

Dieta

Le nostre scelte alimentari

La vita frenetica di tutti i giorni ci spinge a fare spesso delle scelte alimentari errate che, se protratte nel tempo, possono influire negativamente sulla nostra salute. Gran parte della popolazione mondiale oggi è affetta da sindrome metabolica termine con cui si fa riferimento ad una serie di fattori (dislipidemia, obesità viscerale, ipertensione, insulino-resistenza) che possono aumentare la possibilità di sviluppare malattie cardiovascolari, diabete, ed altre ancora ad oggi purtroppo molto diffuse.

Una sana ed equilibrata alimentazione

Controindicazioni delle diete fai da te

Si ricorre quindi a delle diete fai da te, a volte molto restrittive, per cercare di rimediare. Ma dieta non vuol dire restrizione calorica. La parola dieta deriva dal greco “dìaita” e vuol dire stile di vita. Per vivere bene infatti occorre fare una sana ed equilibrata alimentazione ed una costante attività fisica. Il cambiamento deve, quindi, essere il primo obiettivo di un percorso dietetico che richiede impegno, costanza e determinazione.

Perchè, dunque, seguire delle diete molto restrittive e poco appaganti per ottenere un calo di peso notevole e repentino ma poco duraturo nel tempo?

La dieta mediterranea

Distribuzione degli alimenti

Nessun alimento deve essere escluso dalla dieta, tutti gli alimenti devono però essere freschi, distribuiti in maniera equilibrata nell’arco della giornata e associati tra loro in modo adeguato. La Dieta Mediterranea resta il modello corretto da seguire in quanto consente di contrastare l’insorgenza di molte malattie e di alcuni tumori. E’ per questo che è stata inserita nel 2010 nella lista dei patrimoni dell’UNESCO.

Cosa prevede la Dieta Mediterranea?

La piramide alimentare

Tale dieta fu ideata nel 1950 da un nutrizionista americano, Ancel Keys la cui permanenza nei paesi del bacino mediterraneo, per un lungo periodo, gli consentì di osservare le popolazioni di quei luoghi e il loro stile di vita che assicurava loro longevità. Tornato in America, approfondì le sue ricerche che culminarono nella stesura del libro “ Eat well and stay well, the Mediterranean way”.

I principi della Dieta Mediterranea furono poi riassunti negli anni novanta nella Piramide Alimentare in modo tale da poter essere compresi da tutti. Tale piramide prevede alla base una costante attività fisica; salendo verso l’apice, un consumo giornaliero di cerali, legumi, frutta, verdura, formaggi e yogurt, olio extra vergine di oliva; un consumo settimanale di carne bianca, pesce, uova; un consumo moderato (una volta a settimana) di carne rossa e insaccati; un consumo occasionale di dolci.

A chi rivolgersi per cambiare il proprio “stile di vita”?

Il Biologo Nutrizionista

Il Biologo Nutrizionista è la figura a cui poter rivolgersi se si desidera cambiare le proprie abitudini alimentari. Un percorso dietetico prevede una prima visita e dei controlli successivi fino al raggiungimento dell’obiettivo e poi una fase di mantenimento.

Prima fase

Prima visita

Nella prima fase viene chiesto al paziente se è affetto da patologie quali diabete, ipertensione, ipotiroidismo ed altro e vengono visualizzati eventuali referti medici, compreso il referto delle analisi del sangue in cui è possibile visualizzare l’emocromo, i valori di colesterolo, totale e frazionato, e glicemia. Segue l’anamnesi che consiste nella raccolta dei dati e nell’attenta analisi dei disturbi che il paziente riferisce. Infine vengono valutate attentamente le abitudini alimentari e, quindi, in che modo il paziente riesce ad organizzare i suoi pasti nell’arco della giornata.

Seconda e Terza fase

Prima visita

Nella seconda fase viene effettuata la bioimpedenza per valutare la composizione corporea. I dati vengono raccolti, valutati dal nutrizionista e comunicati al paziente. Nella terza fase si elabora uno schema alimentare tenendo in considerazione tutti i dati raccolti nelle prime due fasi.

Contatti

Se desiderate ricevere ulteriori informazioni riguardo a temi specifici, contattarci o richiedere un appuntamento compilate il modulo presente all’interno della pagina Contatti.